MedicHair

Una donna alla quale viene diagnosticato il cancro è prima di tutto una donna, con la sua femminilità, con la sua bellezza, con il suo corpo e la sua sensualità. In Italia oggi sono oltre 38mila le donne colpite ogni anno da tumore della mammella, circa quattromila quelle che ricevono una diagnosi di carcinoma dell’ovaio, tra le patologie tumorali più frequentemente trattate con chemioterapia. I progressi delle terapie hanno aumentato le percentuali di sopravvivenza, ma l’impatto della malattia e dei trattamenti, chirurgici, radioterapici e farmacologici, sulla qualità di vita della donna è ancora forte.

I trattamenti chemioterapici rappresentano un alleato molto importante nella lotta contro il cancro, tuttavia la chemioterapia spesso, oltre, che le cellule tumorali distrugge qualcosa di molto prezioso nella donna: la sua  femminilità.

La terapia mette a dura prova l’autostima della donna, che si trova ad affrontare improvvisamente numerose trasformazioni corporee come: la caduta dei capelli, il pallore, la pelle secca, che inevitabilmente interferiscono nell’accettazione della malattia e che comportano importanti ripercussioni nella vita della persona, sia nelle relazioni familiari che in quelle esterne.

Questo progetto nasce con lo scopo di sostenere la donna in un momento così difficile della propria esistenza; curando l’aspetto fisico si aiuta la paziente a prendersi cura di sé, a sentirsi bella e soprattutto a sentirsi ancora una donna!

Molte donne affrontano la perdita dei capelli con molte difficoltà, che si ripercuotono nelle relazioni sociali, lavorative e familiari.

Inevitabilmente la perdita dei capelli, comporta un cambiamento della propria immagine corporea molto forte, spesso vissuto con ansia, tristezza e depressione.

“MedicHair”, e’ un progetto pilota per regalare momenti di bellezza alle pazienti in chemioterapia, con l’ausilio di una parrucca, i consigli e le attenzioni di uno styling, la donna può affrontare il momento delle cure con “una marcia in più” .

Il progetto si rivolge a tutte le donne che non hanno le possibilità economiche o non possono comunque acquistare una parrucca, che verranno coccolate e guidate da un consulente di bellezza (con esperienza nel campo) su come valorizzare il loro aspetto fisico, su come nascondere i segni della terapia. Tutto avviene in un’atmosfera informale e rilassata che permette alle pazienti di sentirsi coccolate.

L’inizio del progetto sarà novembre 2015. In questa prima fase, il  progetto pilota, e’ rivolto a 6 donne in trattamento chemioterapico.

Il budget previsto per questa prima fase del progetto  e’ di € 1.000, con il quale verrano acquistate 6 parrucche in corrispondenza dei bisogni della singola paziente beneficiaria, la quale verrà aiutata e consigliata con una consulenza presso il “Centro Winner ” di Catania.

Nel mese di Gennaio 2016 il progetto MedicHair è stato inserito in una piattaforma di fundraising – “Laboriusa” – con l’obiettivo di raggiungere la somma di 1000 euro utile per acquistare le parrucche. Ringraziamo pubblicamente su questa nostra pagina i donatori che hanno contribuito a raggiungere il nostro traguardo: Daniela BellecciEmanuele Fontana, Muni Sigona, Elena Lo Cicero, Sebastiano Copani, Biomedical Analisi Cliniche, Marilù Fragalà, Marco Romano, Luigi Pennisi, Carmelo Puglisi, Sicilian Venture Philantropy Foundation, Filippo Sicali, Carmen, Roy Parrucchieri, Maria Tiziana Brancato